Cos’è il sistema nervoso centrale?
Il sistema nervoso centrale è composto dall’encefalo e dal midollo spinale. Controlla tutte le nostre funzioni principali: il respiro, la parola, il camminare e la digestione. Da esso sono coordinati i nostri sensi, così come la memoria, il pensiero e le emozioni.

Cos’è un tumore cerebrale?
Il tumore cerebrale è una massa in cui alcune cellule crescono e si moltiplicano in modo incontrollabile e apparentemente indipendente dai meccanismi fisiologici di controllo cellulare. Questa massa occupa spazio e può così andare ad interferire con la normale attività del cervello. Il tumore cerebrale può accrescere la pressione intracranica, invadere o danneggiare i nervi e i tessuti sani. La sede anatomica del tumore influenza la sintomatologia, e ciò è dovuto al fatto che aree cerebrali differenti controllano funzioni differenti. I tumori cerebrali raramente creano metastasi in altre parti del corpo.
I tumori benigni possono premere su aree sensibili dell’encefalo e dare sintomi. Hanno limiti anatomici netti, pertanto la chirurgia può essere radicale e risolutiva.
I tumori maligni possono crescere nel tessuto cerebrale sano andando ad interferire con le funzioni vitali del cervello. Possono dare luogo ad una sopravvivenza limitata. In genere hanno una crescita rapida.
Molte istituzioni mediche usano la Classificazione della World Health Organization (WHO) per identificare i tumori cerebrali. La WHO classifica i tumori in base alla cellula originaria e a come si comportano, dal meno aggressivo (benigno) al più aggressivo (maligno).
Nonostante i tumori cerebrali siano inseriti in determinate categorie, sono anche specifici per ogni individuo; infatti hanno caratteristiche e modi di crescere differenti dovuti all’assetto molecolare. La prognosi dei tumori cerebrali è estremamente soggettiva. Il tuo medico potrà aiutarti a capire le problematiche relative alla tua patologia.

Quali sono i sintomi dei tumori cerebrali?
I sintomi dipendono dall’estensione e dalla sede del tumore. Possono essere causati da lesioni a tessuti limitrofi e dalla pressione del tumore.
Cefalea che tende a essere più forte al mattino
Crisi epilettiche
Nausea e vomito
Perdita di forza o diminuzione della sensibilità alle braccia o alle gambe
Difficoltà nella deambulazione
Modificazioni della vista
Vertigini
Cambio della personalità
Disturbi della memoria e del linguaggio
Nonostante questi siano i sintomi più comuni nelle neoplasie cerebrali possono anche essere indice di altri problemi medici. Se ti accorgi di avere uno di questi disturbi è importante riferirlo al medico per una corretta diagnosi.

Quali sono le cause dei tumori cerebrali?
Le cause dei tumori cerebrali sono sconosciute. I tumori cerebrali non sono contagiosi. Tra i fattori di rischio si includono: lavorare in industrie come le raffinerie, le manifatture di gomma e di farmaci.

Come si fa la diagnosi di tumore cerebrale?
Lo specialista effettua un esame fisico completo con speciale attenzione all’esame neurologico. Successivamente richiederà vari accertamenti neuroradiologici e neurofisiologici.

Quali sono i tipi di tumore cerebrale?
Ci sono tumori cerebrali primitivi e secondari. I tumori primitivi hanno origine nel tessuto cerebrale, quelli secondari sono a partenza da un altro organo del corpo e vengono chiamati “metastasi”.
I tumori primitivi non diffondono negli altri organi eccettuato poche eventualità. I tumori cerebrali primitivi si distinguono in due categorie: tumori gliali (gliomi) e non-gliali; i gliomi sono i più comuni tumori cerebrali primitivi.
I tumori cerebrali secondari (o metastatici) provengono da un tumore presente in un’altra parte del corpo. Alcune cellule del tumore arrivano al cervello attraverso il sangue o possono diffondere da tessuti adiacenti. La sede da cui originano le cellule tumorali viene chiamata “tumore primitivo”. I tumori metastatici sono i più comuni tumori cerebrali.

Come viene trattato un tumore cerebrale?
I trattamenti standard per i tumori cerebrali sono la chirurgia, la radioterapia e/o la chemioterapia.
Quando possibile, le decisioni sui trattamenti vengono discusse dallo specialista o dal team di specialisti con il paziente ed i familiari, sulla base del tipo e della localizzazione del tumore. Neurochirurgo, neurologo, oncologo, radiologo, radioterapista, patologo ed altre figure professionali fanno parte del team multidisciplinare che prende in carico il paziente.

Cosa succede al paziente con tumore cerebrale?
Ciò che accade dipende dal tipo di tumore, dalla sua sede, dall’area del cervello coinvolta, e dalle forme di terapia necessaria per trattarlo. Ma ogni paziente è diverso, e questi non sono gli unici fattori da considerare.
La fiducia che riponete in voi stessi e nel rapporto con il vostro medico fa una differenza enorme