E’ un servizio di supporto psiconcologico e psicoterapico gratuito, attivo dal settembre 2006 rivolto a pazienti con neoplasia cerebrale, ai loro familiari e agli operatori sanitari che se ne occupano.

Responsabili del servizio:

Dr.ssa Francesca Romana Berrini

Psicoterapeuta

cell. 339.6899349
mail: berrini@aitc-onlus.it

 

Dr.ssa Deborah Maradini

Psiconcologa

cell. 347.8306197
mail: maradini@aitc-onlus.it

 

…rivolto ai pazienti…

… l’incontro con la malattia oncologica segna l’inizio di un momento critico della propria vita in cui vengono messe a dura prova le proprie certezze e i propri punti di riferimento. In questa fase un sostegno psicologico può essere un aiuto perché può contribuire ad identificare e potenziare le risorse della persona. Può aiutare il paziente a riorganizzare la quotidianità, inevitabilmente, mutata dall’evento malattia e dai successivi trattamenti. Può contribuire a far acquisire, a potenziare e ad ottimizzare le abilità comportamentali e sociali della persona per far fronte alle difficoltà pratiche derivanti dagli esiti della malattia e dei trattamenti valorizzando gli aspetti positivi della quotidianità.

 

…rivolto ai familiari…

… condividere, dal latino cum divido ovvero dividere con, partecipare a idee e sentimenti degli altri. Proprio questo sentire può caratterizzare ciò che si trova a vivere un familiare che accompagna nelle diverse fasi di malattia un proprio caro. In tale ottica il supporto psicologico si pone come primo obiettivo quello di aiutare i familiari fornendo informazioni e attivando una rete sociale che li aiuti ad orientarsi nel nuovo e difficile ruolo di colui che “si prende cura di” … Il Servizio Libera…mente fornisce supporto psiconcologico e psicoterapico finalizzato ad alleviare le difficoltà e ristrutturare le risorse così da far in modo che questo delicato percorso non venga vissuto come un momento di solitudine.

 

…rivolto agli operatori…

…sottolineando l’importanza della relazione paziente-familiare-medico il servizio eroga interventi formativi sulla relazione d’aiuto e la prevenzione del burn-out rivolti agli operatori sanitari con l’obiettivo di migliorare la Qualità del Servizio offerto e migliorare la comunicazione fra operatori e tra operatori e pazienti.
Infine il servizio offre colloqui individuali rivolti ai membri dell’équipe di lavoro, finalizzati alla focalizzazione delle difficoltà soggettive all’interno del contesto lavorativo e all’implementazione delle risorse e delle strategie di coping e di problem solving, oltre ad una consulenza organizzativa tramite apposito Checkup Organizzativo.